Precari Cogesa, sindacati: stabilizzateli o scioperiamo

SULMONA – Trasformare i contratti a tempo determinato in indeterminato e annullare  gli avvisi di selezione in atto. La richiesta arriva da Cigli, Cisl e Uil, senza riferimenti normativi o procedurali per un iter che deve passare necessariamente per una valutazione societaria complessiva. 

“Dal bando di selezione pubblica, dal quale il Cogesa ha attinto per la contrattualizzazione degli attuali lavoratori a tempo determinato, si evince palesemente e senza ombra di dubbio che i contratti dei lavoratori ad oggi a tempo determinato si possono e si devono trasformare in contratti a tempo indeterminato, dando continuità lavorativa ai tanti lavoratori che hanno prestato la propria attività alle dipendenze del Cogesa garantendo il buon andamento del servizio di raccolta differenziata – fanno notare le sigle sindacali – nella stessa riunione è stato consegnato ai sindacati, dopo ripetute richieste da parte delle stesse, il Piano industriale 2019-2021, dal quale si evince per l’anno 2018 un elevato ricorso al lavoro a tempo determinato. Da tale Piano, si desume, da parte del Cogesa, la necessità di assumere personale a tempo indeterminato. Quindi, come abbiamo più volte evidenziato, in assenza di tale personale, ci sarebbe il blocco dell’erogazione dei servizi ad oggi garantiti. Se nelle prossime ore l’Amministratore unico del Cogesa e i sindaci dei comuni soci non daranno seguito alla stabilizzazione del personale interessato, procederanno con la mobilitazione di tutto il personale dell’Azienda Cogesa”.