50 associazioni in campo per “Sulmona solidale”

SULMONA – Sono 50 le associazioni con la Giostra in testa che animeranno “Sulmona Solidale”, che si svolgerà sabato 22 dicembre in città, propedeutica all’appuntamento del 6 gennaio con papa Francesco in piazza San Pietro. Un’occasione per il territorio per ritrovarsi unito e per “accorciare la distanza con Roma” come ha detto il vescovo di Sulmona-Valva Michele Fusco. “E’ un evento più unico che raro per il nostro territorio”- ha esordito il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini spalleggiata dagli assessori comunali Alessandro Bencivenga e Anna Rita Di Loreto. “Questo evento vuole essere segno di un’indispensabile unità che la città ed il comprensorio devono ritrovare e salvaguardare, per il bene di tutti – ha spiegato Mimmo Taglieri, Presidente della Giostra – Sulmona e il Centro Abruzzo, che attraversano un momento di crisi, debbono ritrovare il bandolo della matassa e lavorare in piena concordia e serenità per la loro rinascita”. La giornata di sabato quindi è una sorta di preparazione a “Viva la Befana”, la kermesse del 6 gennaio che radunerà a Roma associazioni, comuni del Centro Abruzzo con Sulmona capofila e la Giostra Cavalleresca, anima dell’intero progetto. Il 22 dicembre tutto comincerà intorno alle 14 con l’esibizione dei “Leoncini” di Pescina lungo corso Ovidio. Alle 18 l’associazione Giostra- come spiegato dal Presidente Maurizio Antonini- darà vita a un corteo che si svolgerà nella Villa Comunale e che arriverà nella Basilica Cattedrale di San Panfilo dove, alle 18.30, il vescovo Michele Fusco celebrerà la Santa Messa per incontrare sindaci del Centro Abruzzo e le 50 associazioni di volontariato. L’evento gode del patrocinio del comune di Sulmona e del sostegno della Fondazione Carispaq.