Inaugurata la nuova stazione ipecologica di Villalago

SULMONA – Taglio del nastro stamattina per il centro di raccolta di Villalago.

La stazione ecologica intercomunale dei rifiuti, che si trova in località Vignaronica, consente ai cittadini di portare rifiuti ingombranti e non. Qui un addetto peserà il materiale depositato e lo assegnerà al Comune di residenza di chi conferisce. In più, il centro consente di ospitare i mezzi per la raccolta dei rifiuti, con un netto risparmio sui costi dei trasporti e sui tempi del servizio.

L’impianto è a servizio di 4 Comuni: Villalago, Scanno, Anversa e Cocullo. Il centro di raccolta, costato 172mila e 500 euro, è stato finanziato per 105mila euro dalla Regione con fondi del Par – Fsc 2007-2013 e coi restanti 67.500 euro a carico di Cogesa.

La struttura, che è dotata di un impianto di depurazione delle acque piovane, è stata inaugurata – tra gli altri –  alla presenza dei sindaci di Villalago (Fernando Gatta), Scanno (Gianni Mastrogiovanni), Anversa (Gianni Di Cesare) e Cocullo (Sandro Chiocchio). I parroci don Alain e don Carmelo hanno dato la loro benedizione.

“Investiamo su questo territorio, perseguendo la tutela ambientale e assecondando l’elevata qualità della vita – ha detto l’amministratore unico del Cogesa, Vincenzo Margiotta – sicuri di poter contare su cittadini consapevoli e sensibili alle buone pratiche della vita quotidiana”.

La struttura sarà aperta ai cittadini il sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17.

Stefano Margani, responsabile tecnico di Cogesa, ha illustrato i dettagli tecnici dell’impianto che è di circa 2mila metri quadrati di superficie per 3mila abitanti.

La struttura è propedeutica all’avvio della raccolta porta a porta dei rifiuti nei Comuni del comprensorio e va soprattutto a completare la rete dei centri di raccolta gestiti da Cogesa sul territorio di competenza.