Dipendenti Cogesa con contratti in scadenza, Margiotta: sindaci deliberano le stabilizzazioni

SULMONA – “Molti sindaci soci stanno predisponendo le delibere di stabilizzazione dei dipendenti Cogesa con contratti in scadenza, da portare nei rispettivi consigli comunali che stanno convocando in queste ore”.
Così l’amministratore unico di Cogesa SpA Vincenzo Margiotta commenta l’azione intrapresa da molti sindaci soci, che spingono col piede sull’acceleratore per salvare i circa 20 posti di lavoro in scadenza a fine dicembre. La corsa contro il tempo consentirà di garantire la continuità dei servizi nei Comuni in un periodo di alta stagione per la quasi totalità dei Soci. La mancata riconferma dei dipendenti con contratto a tempo determinato in scadenza, infatti, pregiudicherebbe la loro partecipazione ai bandi pubblicati da Cogesa in scadenza in questi giorni, per il limite massimo di proroghe previste dalla legge. Senza contare che il loro licenziamento definitivo comporterebbe una perdita per la società, costretta a ricorrere a lavoratori interinali con spese notevolmente maggiori, che si ripercuoterebbero sui costi dei servizi ai Comuni e, a cascata, sulle tasche dei cittadini.
“Mi fa piacere che i sindaci abbiamo accolto il mio appello lanciato nelle scorse settimane dall’amministratore – conclude Margiotta – bisogna tentare il tutto per tutto per salvare i posti di lavoro a questi ragazzi”.
Una volta approvate le delibere dai vari consigli comunali dei Comuni soci, l’operazione di stabilizzazione potrebbe compiersi già entro il prossimo mese.