Commercio in centro storico, Di Benedetto chiede incontro urgente

SULMONA – La parziale bocciatura da parte della giunta della proposta dei parcheggi liberalizzati in piazza Garibaldi per Natale lascia con l’amaro in bocca i commercianti dell’associazione Corso Ovidio sud, che l’avevano proposta. 

Da mesi attendiamo risposte alle proposte fatte all’amministrazione comunale il 1 marzo 2018 e ribadite nei successivi incontri – dice il presidente Sergio Di Benedetto – Rimango stupito nell’ascoltare le parole dell’assessore Di Loreto. Visto l’avvicinarsi della stagione migliore dell’anno, mi è sembrato opportuno chiedere una concessione temporanea per dare un nuovo impulso. Etichettarla come  “E’ un vantaggio per pochi” lascia davvero l’amaro in bocca. Forse l’assessore non sa che tra commercio, servizi e ristorazione in generale lungo l’asse di Corso Ovidio operano circa 800 persone. Aiutarli nelle festività natalizie, da sempre il miglior periodo dell’anno per il commercio,  è un modo per dimostrare che l’amministrazione comunale è al loro fianco. Questa iniziativa d’altronde negli ultimi anni ha già preso piede in altre città dando frutti inaspettati. Bisogna affrontare il problema subito perché nel frattempo la crisi sta mietendo ancora vittime. La liberalizzazione dei parcheggi in Piazza Garibaldi è l’unica fattibile in pochi giorni e quindi per le festività natalizie. Se un incontro deve esserci che sia immediato, è il nostro auspicio. Sarà idoneo per programmare il futuro e soprattutto la ZTL che così com’è non serve né al commercio né al passeggio dei cittadini. Da parte nostra siamo disponibili sin da subito”.