Scuola di maestri di sci e verifiche mediche

ROCCARASO – Monitorare la condizione fisica, neuromuscolare e metabolica dei maestri di sci attraverso test mirati con apparecchiature di ultima generazione. Gestire la preparazione fisica alla stagione sciistica con programmi personalizzati e con un supporto nutrizionale puntando all’ottimizzazione della prestazione professionale e sportiva. E poi salvaguardare la struttura muscolo-scheletrica e cardiovascolare dei maestri e degli allenatori, attraverso programmi individuali di prevenzione dei traumi e dell’usura. Parte dall’Abruzzo un progetto pilota che vede protagonista il Collegio regionale dei maestri di sci in collaborazione con Motustech e Arcamedica. Progetto che sarà presentato il 29 novembre prossimo a Castel di Sangro: sarà la prima tappa di un percorso di test già definito che poi vedrà altri step, anche in pista, nel mese di gennaio 2019.

Il progetto denominato “M.E.T.A. Team” costituisce un elemento distintivo di assoluta eccellenza e novità, non solo nel panorama regionale, ma anche in quello nazionale – ha spiegato il presidente del Collegio abruzzese dei maestri di sci, Francesco Di Donato – Da un lato permetterà ai maestri di sci di essere maggiormente tutelati nella pratica della loro professione, svolgendola in maniera più efficiente e sicura a totale vantaggio della propria clientela.  Dall’altro permette alla montagna abruzzese di offrire un prodotto di qualità ancora più alto, rafforzando la nostra competitività  rispetto alle altre Regioni”.

“Un maestro di sci è, a tutti gli effetti, un atleta di una disciplina particolarmente usurante, considerata la durata dell’impegno giornaliero, stagionalità, condizioni ambientali, postura, sovraccarico articolare che può andare incontro molto rapidamente a problematiche fisiche, acute e croniche, di notevole entità – ha sottolineato Emidio Di Laura Frattura, amministratore di Motustech – Un supporto alla sua professione, mediante regolari test fisici specifici, consigli sulla preparazione e sull’alimentazione (anche durante la stagione), può aumentarne l’efficienza professionale, salvaguardarne la sicurezza, insieme a quella dei suoi utenti, e la salute per una carriera più proficua”.