Nasce Jamm’ mo, l’ennesimo comitato civico pre elettorale

SULMONA – Come ad ogni vigilia elettorale e ad ogni situazione amministrativa traballante nasce l’ennesimo comitato civico. Questa volta il nome è ambizioso e fa riferimento all’orgoglio sulmonese Ae alla rivolta contro la chiusura del distretto militare del 1957. Da allora “Jamm’ mo” indica lo stimolo a fare e anche, perché no, a ribellarsi. Non sappiamo se questo sia l’intento degli attuali promotori e soprattutto se questo sarà il risultato, ma intanto una nota annuncia la nascita del movimento, presieduto da Giuseppe Massaro, che già annuncia “una forte battaglia sulle numerose vertenze che attanagliano il Centro Abruzzo”.

“Stiamo raccogliendo le migliori professionalità e la partecipazione di tanti cittadini per costituire un ampio fronte civico ed impedire la morte di questo territorio – dice Massaro – Il Comitato sta lavorando sulle principali questioni di interesse territoriale a partire dalla vertenza Punto Nascite ,con un documento programmatico che presenterà in occasione del Consiglio Straordinario del 10 prossimo ( da capire come avverrà la presentazione, ndr). Il comitato vuole rappresentare uno strumento attraverso cui la società civile, con il suo ricco bagaglio di cultura e professionalità, vuole mettersi a disposizione della collettività attraverso la formulazione di proposte e progetti.

Il gruppo Jamm’ mo metterà al centro della sua azione la mobilitazione, poiché soltanto attraverso la capacità di coinvolgere tutte le forze di un territorio, si potrà riuscire ad incidere sulle scelte politiche di interesse collettivo.

I sindacalisti Ferretti,  Gabrielli e Nardella ‘’abbiamo risposto affermativa all’invito del comitato condividendo il progetto vertenziale e le modalità di azione. Lavoreremo insieme ai concittadini perché il centro Abruzzo in questo momento necessità dell’aiuto di tutti. La questione sanitaria sarà il primo nodo da sciogliere perché da essa dipende il futuro dei nostri figli’’.

Massaro conclude ‘’siamo aperti a tutte le forze che vorrano  collaborare per la realizzazione del nostro  programma. Vogliamo riportare Sulmona e il suo territorio di riferimento a giocare un ruolo di primo piano nel panorama regionale’’.