La Camerata presenta il nuovo cartellone di concerti: 25 concerti

SULMONA –  Venticinque spettacoli di musica sinfonica e da camera, jazz, opera e operetta, musical e musica popolare, da ottobre ad aprile con artisti di rango internazionale che si esibiranno sul palcoscenico del Teatro comunale Maria Caniglia, da ottobre ad aprile 2019. Un cartellone come sempre ricco di eventi quello allestito per la 66esima stagione quello presentato oggi pomeriggio nella sala azzurra della sede dalla Camerata Musicale Sulmonese. Ad inaugurare gli appuntamenti domenicali, il 21 ottobre, alle 17.30,  sarà l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara, con la pianista Gloria Campaner, diretta dal sulmonese Francesco Quattrocchi. Altri appuntamenti di maggior richiamo sarannno il Flamentango Project (28 ottobre), le Otto stagioni di Vivaldi e Piazzolla, con l’Orchestra femminile del Mediterraneo (4 novembre). Per gli appassionati della lirica la Camerata propone  le due opere più famose di Mascagni e Leoncavallo “Cavalleria Rusticana” e “Pagliacci” in scena domenica 11 novembre, in collaborazione con l’Ateneo Internazionale della Lirica. L’Orchestra Sinfonica Abruzzese con Michele Mirabella, critico musicale e regista, saranno ospiti del Teatro Caniglia, domenica 18 novembreper lo spettacolo dedicato a Momenti e storie del melodramma in Abruzzo. Gennaro Cannavacciuolo torna al Caniglia il 2 dicembre con uno spettacolo dedicato ad Yves Montand. L’operetta “Il paese dei campanelli” è in programma invece il 9 dicembre. Per Natale appuntamento con la danza con il Balletto Classico di Mosca, con “Lo Schiaccianoci”. Il 2019 sarà inaugurato con il tradizionale concerto di Capodanno, organizzato in collaborazione con la Dmc Terre d’Amore, e sarà proposto dalla Lugansk Philarmonic Orchestra. Altri concerti imperdibili nella seconda parte della stagione saranno la Sinfonia n.4 eseguita dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara (10 febbraio), il Ballet Flamenco Espanol (17 febbraio), il musical Kiss me, Kate della Compagnia di Corrado Abbati (24 febbraio), l’Orchestra d’Archi Kiev Soloists (10 marzo) ed il concerto conclusivo della stagione il Requiem di Mozart (7 aprile). Resta anche l’appuntamento con i Concerti del Giovedi che si terranno dal 25 ottobre nella Sala Azzurra in vico de’ Sardi. L’abbonamento ordinario è di 150 euro. Ridotto a 100 per i giovani dai 18 ai 25 anni e a 50 euro per i giovani fino a 17 anni. Il costo dei biglietti è fissato dai 5 ai 30 euro. “Nella stagione scorsa è salito notevolmente il numero degli abbonati, circa trecento e abbiamo avuto abbonati anche da diverse parti d’Abruzzo e gli abbonati restano la nostra forza insieme ai contributi ottenuti dal cinque per mille, che hanno portato dodicimila euro nelle casse del nostro ente” ha precisato Antonio Tanturri, presidente della Camerata Musicale, ricordando che altri contributi vengono dal Ministero dello Spettacolo e dal Comune. Mentre si è in attesa della liquidazione dei contributi 2017 della Regione. “Come sempre proponiamo musica di vario genere per soddisfare tutti i gusti e attrarre sempre grande pubblico – ha sottolineato Gaetano Di Bacco, direttore artistico della Camerata – una scelta che dà frutti perché l’anno scorso oltre ad avere accresciuto il numero degli abbonati abbiamo venduto oltre undicimila biglietti durante tutta la stagione, a conferma dell’apprezzamento che sempre riscuote l’offerta musicale della Camerata, portando in città grandi artisti di rango internazionale, nel solco di una lunga importante tradizione, ricca di successi”. “La Camerata Musicale resta pietra miliare della cultura della città e dell’intero Centro Abruzzo – ha concluso l’assessore comunale alla Cultura, Alessandro Bencivenga – è istituzione che dal 1953 propone la musica più raffinata, riuscendo sempre ad allestire un cartellone di grande qualità, come attestano le presenze di pubblico in ogni occasione. Tutto questo grazie alla passione e all’impegno di personalità, ricordando in particolare i compianti Filippo Tella e Vincenzo Masci, che sono stati tra i fondatori della Camerata Musicale”. Durante l’anno la Camerata Musicale proporrà incontri nelle scuole di Sulmona e del comprensorio, mentre sono previsti anche appuntamenti all’interno della Casa di Reclusione di Sulmona. Sostegno alla camerata musicale sulmonese può essere dato anche con una donazione volontaria mediante bonifico bancario da effettuare sull’IBAN IT63S08747 40800 000 0000 11396 e si può destinare il 5 per mille della dichiarazione dei redditi con il codice 83001080668. La stagione di spettacoli è stata resa possibile anche grazie al sostegno della Fondazione Carispaq, della BB di Pratola Peligna, della Pntex International e della Farmacia Centrale De Monte.