È argento ai Mondiali di Kickboxing 2018 per l’atleta sulmonese Federica Presutti

JESOLO – Sono andati in scena questa settimana, nella suggestiva cittadina veneta di Jesolo, i Campionati del Mondo di Kickboxing 2018 per le categorie Cadetti e Juniores.
2312 atleti da 65 paesi del mondo si sono confrontati sui tatami del Pala Arrex in un tripudio di folla, colori ed emozioni.
Federica Presutti, dopo essersi guadagnata l’accesso ai quarti di finale, ha incontrato l’atleta svizzera Tamara Skopljak, superata con il verdetto unanime degli arbitri (3-0). In semifinale ha affrontato l’irlandese Holly Shaw: è stato un incontro sempre in bilico, con differenze di punti minime, deciso sul finale da una combinazione vincente pugni/calci della nostra atleta. La finale con l’atleta russa Violetta Kosenkova è stata decisa al terzo e ultimo round: la russa, forte della sua esperienza, ha saputo gestire il vantaggio neutralizzando la reazione della nostra Federica.


Per la nostra sulmonese, Federica Presutti, l’argento ai mondiali è un grande traguardo raggiunto grazie alla sua determinazione, perseveranza e voglia di mettersi in gioco: sopra di lei la Russia ma dietro di lei Irlanda, Svizzera, Polonia, Croazia, Ungheria, Spagna e Turchia.
“Non abbiamo avuto molto tempo per preparare i mondiali”- ci confida il suo coach Maurizio Pollicelli della KO TEAM di Trasacco- ” l’anno di liceo all’estero e il conseguente impegno con lo studio per gli esami di riammissione alla scuola italiana, ci hanno reso meno agevole il percorso di preparazione. Abbiamo dovuto annullare la partecipazione a due stages all’estero con società affiliate alla WAKO Europe perché il tempo a disposizione si era veramente ridotto. Sono contentissimo del risultato raggiunto. Dopo l’argento ai Campionati Europei del 2015, questa medaglia conferma la crescita della mia atleta e dell’intera squadra”.