Il Premio Sulmona apre al design e alla fotografia

SULMONA – Centocinquantuno artisti per le arti visive (pittura, scultura e incisione) 14 dei quali stranieri, due nuove sezioni di fotografia e design con tre artisti per ogni sezione e un nuovo criterio di selezione dei partecipanti alla rassegna. È questa la 45esima edizione del Premio Sulmona, organizzata dall’Associazione “Il Quadrivio”, presentata questa mattina in conferenza stampa nei locali di Spazio Pingue a Sulmona. La rassegna sarà inaugurata il 15 settembre alle 17.30 nel Polo Museale di Santa Chiara e si chiuderà il 6 ottobre, mentre il 5 ottobre si svolgerà la premiazione delle nuove sezioni di fotografia, dedicata al tema della natura, e design , dedicata al tema del Food, curate rispettivamente dal dott. Umberto D’Eramo e dal professor Giuseppe Di Bucchianico.

Alla conferenza stampa di questa mattina hanno partecipato il presidente dell’associazione Il Quadrivio Raffaele Giannantonio, il sindaco Annamaria Casini, l’assessore comunale alla Cultura Alessandro Bencivenga, Umberto D’Eramo e Alessandro Di Tunno District Manager di Banca Generali.

Il nuovo criterio di partecipazione al Premio Sulmona prevede l’invio di una richiesta da parte degli artisti all’associazione Il Quadrivio, poi le opere ritenute migliori sono scelte  dalla giuria mentre, fino lo scorso anno, la partecipazione era soltanto previa presentazione da parte di un critico d’arte.

“Il nuovo criterio di selezione” ha spiegato il presidente Giannantonio “ci è apparso più democratico e in linea con con i principi di tradizione e innovazione a cui si ispira il Premio Sulmona”. Parte attiva della Rassegna, infatti, resta Gaetano Pallozzi il fondatore, a cui è dedicata anche questa edizione, che, nonostante i suoi 94 anni non fa mancare un importante impegno nella organizzazione. Il sindaco Casini e l’assessore Bencivenga hanno sottolineato l’importanza del Premio e il sostegno del Comune a una manifestazione di così largo respiro con un’attenzione particolare alla pinacoteca nata proprio dalle opere delle passate edizioni del Premio Sulmona.

Di Tunno, infine, ha annunciato che Banca Generali metterà a disposizione i suoi locali in Abruzzo e Molise agli artisti che vorranno organizzare mostre, mentre il Rotary Club Sulmona ha messo a disposizione le targhe per la premiazione.

La quota di partecipazione per gli artisti è di 100 €, il Comune di Sulmona partecipa con un contributo di 2.500 €, mentre il Consiglio Regionale attraverso un bando pubblico a cui ha partecipato l’associazione Il Quadrivio erogherà 2.400 €. Il Premio Sulmona ha un costo di circa 23 mila €.