Collettore turistico e parco fluviale, la Confesercenti sollecita bandi per la gestione

SULMONA – La Confesercenti invita l’Amministrazione comunale “a predisporre e a pubblicare i bandi per la gestione e la manutenzione di due delle opere che rappresentano dei veri e propri attrattori turistici e culturali, oltre che aree idonee allo sviluppo del benessere collettivo della Città di Sulmona. Si auspica una fattiva collaborazione tra le Associazioni di imprese, della cultura, del tempo libero, cittadini Amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani”.

La Confesercenti valuta “necessaria una collaborazione ampia per la gestione delle strutture e l’animazione sia del Collettore turistico che del Parco fluviale, Parco Urbano per eccellenza, alla luce di quanto accade in termini di degrado, di incuria e di vandalismo. Coinvolgere tutta la tessitura sociale cittadina, significa promuovere e fluidificare il concetto di conservazione e salvaguardia dei beni collettivi che costano molto in termini di risorse pubbliche. Per questo occorre che nei Bandi e nei Regolamenti di gestione si punti sulla pulizia e la sorveglianza delle aree di riferimento, ma anche e soprattutto dei bagni e delle strutture di ristoro, dei servizi accessori e della raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Per la Confesercenti queste procedure permetterebbero alla Città di Sulmona di incrementare l’attività di marketing territoriale e urbano garantendo la fruibilità del Collettore turistico e del Parco Fluviale sia dei cittadini che dei turisti, nella massima sicurezza: l’accoglienza, il decoro e la sicurezza debbono essere le priorità strategiche legate al rinnovamento della Città, coniugando la valorizzazione e la manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree”.