Dal brutto manifesto della Marini ai teli contro la violenza di genere, la Giostra prova a recuperare lo scivolone sessista

SULMONA – Dal brutto manifesto con il grosso fondoschiena di Valeria Marini ai pannelli contro la violenza sulle donne. Prova a recuperare così l’associazione Giostra cavalleresca lo scivolone sulla locandina pregna di “CULtura” di presentazione di questa XXIV edizione (che lascia perplessi non certo per un sederone in primo piano nel 2018, quanto per il dubbio gusto dell’immagine in se e per la sua realizzazione).

Da questa mattina sotto gli archi dell’Acquedotto medievale sono stati allestiti teli fotografici con immagini della Giostra Cavalleresca, ma soprattutto con frasi contro la violenza sulle donne. William Shakespeare, Oriana Fallaci, Nicola Brunialdi e Denis Diderot sono gli autori delle frasi che spiccano lungo gli archi dell’Acquedotto dove fino all’anno scorso venivano montati teli bianchi, che avevano suscitato qualche protesta da parte dei cittadini verso una scelta non condivisa. “Abbiamo voluto lanciare un messaggio su un tema delicato e di grande attualità – afferma Domenico Taglieri, presidente onorario della Giostra – segno che questa manifestazione è sensibile ai grandi temi della società. Non è un caso poi che la cavalleria è sinonimo di massimo rispetto della dignità della donna, anche perché vero motore della nostra manifestazione sono in gran parte le donne”.

“Non potevamo togliere i teli, come richiesto da più parti, perché come abbiamo spiegato già tante volte quei teli servono esclusivamente a proteggere la tranquillità dei cavalli che nell’intera giornata delle gare sostano proprio negli spazi appositi allestiti sotto l’acquedotto – spiega Maurizio Antonini, presidente della Giostra – con la novità di quest’anno abbiamo pensato di mettere in atto una nostra vecchia idea lanciando un messaggio di grande valore sociale, attraverso la nostra manifestazione, sempre più seguita in Italia e nel mondo”.

Intanto, domani si entra nel vivo con la prima giornata di gare.