Ricostruzione, arrivati 2 milioni di euro in un mese. Angelone: l’edilizia è in ripresa

SULMONA. In un solo mese ed entro il 30 giugno sono stati spesi tutti i 2.000.000 di euro ricevuti da Ursc (Ufficio speciale per la ricostruzione di Fossa). Lo rende noto l’assessore alla Protezione civile Antonio Angelone.

“Questa operazione ha permesso a imprenditori e professionisti di pagare a fine mese Riba, fornitori e tasse – interviene – Un Grazie per tutto ciò va agli uffici da me diretti che nonostante i molteplici impegni sono riusciti a soddisfare appieno la mia richiesta. Non appena però la cassa è scesa sotto la soglia, ho immediatamente sollecitato un incontro urgente con il nuovo dirigente di Fossa Ing Raniero Fabrizi che ha sostituito il Dott. Paolo Esposito, il quale martedì scorso mi ha ricevuto e dopo una lunga ma proficua conversazione sulle tematiche e le criticità della ricostruzione mi ha messo gentilmente a disposizione i tecnici della struttura per parlare della situazione tecnica ed economica del Sisma di Sulmona. Per l’autonoma sistemazione le notizie non sono rassicuranti, per il momento non mi hanno dato garanzie nè sui tempi nè sui soldi che il governo centrale deve trasferire. Mentre notizia positiva è quella sulla loro cassa che c’è ancora una discreta disponibilità a disposizione di chi prima ne fa richiesta. Noi abbiamo immediatamente trasmesso tutto ciò che ci è stato richiesto, ora aspettiamo  i 700.000 euro per coprire progetti completi, come le numerose “A” e l’aggregato nei pressi del ex cinema Balilla ma soprattutto la somma di almeno altri 2.000.000 che ci è dovuta dopo aver trasmessa la richiesta per la copertura finanziaria. Soldi che arriveranno presto per ridare linfa al settore edile e al suo indotto, risultati si vedono con la riapertura di alcuni cantieri e l’innalzamento di gru simbolo di una rinascita.