Europei Pattinaggio L’Aquila: Azzurri su tetto Europa. Aracu: orgoglioso risultati Nazionale in anno Centenario. Chiusura con la Maratona

L’AQUILA – Una spettacolare Maratona chiude i Campionati Europei di Pattinaggio Corsa 2022 dell’Aquila. 164 gli atleti partecipanti, divisi in due gare differenti, riservate agli uomini e alle donne, con le categorie Junior e Senior a contendersi le medaglie nella stessa prova. Le due 42 km andate in scena sul percorso cittadino di viale Corrado IV hanno regalato emozioni uniche ai tanti spettatori presenti, grazie ad un livello della competizione altissimo. Allo start i più forti interpreti della disciplina, pluricampioni nazionali, europei e mondiali. Nessun titolo per i colori azzurri nella giornata conclusiva, che ha visto la squadra transalpina portare a casa tre medaglie, tra le quali spicca l’oro di Martin Ferrie nella prova maschile. Sul gradino più alto del podio, nella gara femminile, a sorpresa sale l’olandese Lianne Van Loon.

Il Medagliere finale dei Campionati, dopo le 6 giornate di gare che hanno assegnato i titoli continentali per le prove Pista (4-6 settembre), Strada (8-9 settembre) e per la Maratona di oggi, premia la nostra Nazionale che con 25 ori domina la scena europea. Per gli Azzurri sono 11 le medaglie d’argento e 14 quelle di bronzo, per un bottino finale che recita 50 complessive.

Abruzzesi in evidenza, con la pascarese Asja Varani del team Patt. Rolling Bosica che si aggiudica 4 titoli continentali della categoria senior, nelle prove pista della 200 m, 500 m e 3000 m americana e la 100 m nelle gare strada. Sono due i bronzi nella categoria Junior Pista per il pattinatore di Martinsicuro, Leonardo De Angelis, nella 500 m e nella 3000 m americana.

“Sono orgoglioso dei risultati ottenuti dalla nostra Nazionale – ha detto il presidente FISR e World Skate, Sabatino Aracu – Vittorie che hanno una importanza rilevante perché arrivano proprio nell’anno del centenario della Federazione. Da presidente e da abruzzese per me la soddisfazione è doppia, perché queste fantastiche medaglie le conquistiamo proprio nella mia regione, a l’Aquila, con un grandissimo lavoro di tutto il team azzurro”.

Proprio il gruppo e il lavoro di squadra sono state le chiavi che hanno portato i nostri atleti ad imporsi in gran parte delle prove su pista e su strada, con i velocisti in evidenza e con diverse sorprese positive anche nelle gare lunghe, grazie ai nostri fondisti. “Nonostante le diverse difficoltà che avevano compromesso il nostro percorso di avvicinamento ai Campionati Europei – ha detto il CT azzurro Massimiliano Presti – devo dire che è andata bene. Abbiamo portato a casa incredibili medaglie e vittorie. La gioia è tanta perché i nostri ragazzi, che seguo da anni, sono stati sempre disponibili durante le gare e hanno dato tutto, lavorando in maniera ottimale anche nei mesi precedenti a questi campionati. Con loro abbiamo sognato, interpretando delle gare che hanno donato al gruppo tantissime emozioni. L’emotività è un fattore determinante – ha sottolineato Presti – saper toccare le corde giuste è fondamentale”.

La gara odierna ha rappresentato il giusto epilogo dei Campionati Europei che in Abruzzo hanno messo in luce talenti che domineranno la scena della Corsa nei prossimi anni, anche in vista degli imminenti World Skate Games argentini, in programma tra ottobre e novembre a Buenos Aires e San Juan. Nella prova femminile Junior e Senior, l’oro va a Lianne Von Loon (NE). Argento per Marie Dupy (FR). Si aggiudica la medaglia di bronzo Marine Lefeuvere (FR). Nella finale maschile Junior e Senior è il francese Martin Ferrie a conquistare l’oro. Argento per il campione olimpico, Bart Swings. Bronzo al tedesco, Felix Rijhnen.