Elezioni: a L’Aquila netta affermazione di Biondi (FdI), a Pratola stravince la Di Nino (FI), a Campo di Giove la spunta Di Gesualdo

L’AQUILA – Concluse a tarda notte le Elezioni amministrative in Abruzzo. Per quanto riguarda la provincia dell’Aquila, netta affermazione dei partiti di centrodestra, come anche la riaffermazione delle amministrazioni uscenti.

A L’Aquila per il sindaco Pierluigi Biondi con il 54,38% delle preferenze, le sue 6 liste hanno totalizzato 20.898 voti (58,61%). Tra queste la più votata Fratelli d’Italia: la lista totalizzato 7298 voti (20,47%). Nel centrosinistra delude il Pd fermo all’8,63%: Stefania Pezzopane ha raggiunto il 20,62% delle preferenze, per Americo Di Benedetto raggiungono il 17% le tre liste a suo sostegno, con ilo 23,78% delle preferenze per Di Benedetto candidato sindaco. Si ferma all’1,22% la candidata Simona Volpe.

-20 i seggi per il centrodestra, oltre a quello del sindaco Pierluigi Biondi. Il consigliere più votato è stato Roberto Santangelo, seguito da Raffaele Daniele.

-7 seggi per i candidati di Fratelli d’Italia e andranno a: Raffaele Daniele, Vito Colonna, Livio Vittorini, Katia Persichetti, Ersilia Lancia, Silvia D’Angelo, Leonardo Scimia. Prima dei non eletti Claudia Pagliariccio.

-4 i seggi assegnati alla Lega, che ottiene il 12,53% delle preferenze. Per il Carroccio entreranno in Consiglio comunale: Laura Cucchiarella, Fabrizio Taranta, Francesco De Santis e Daniele Ferella. Prima dei non eletti Daniela Bontempo.

-3 i seggi per L’Aquila Futura, che spetteranno a Roberto Santangelo, Laura Cococcetta e Guglielmo Santella. Manuela Tursini prima dei non eletti.

-2 seggi per Forza Italia, che andranno a Roberto Tinari e Maria Luisa Ianni. Prima dei non eletti la candidata Gloria Nardecchia.

-2 seggi anche per la lista Civici e Indipendenti con Biondi sindaco: entrano Luigi Faccia e Fabio Frullo. Ernesto Placidi primo dei non eletti nella lista.

-2 seggi, infine, per L’Aquila al Centro. Entrano in Consiglio comunale Daniele D’Angelo e Stefano Flamini. Marcello Dundee primo dei non eletti.

A Pratola la sindaca uscente Antonella Di Nino è stata rieletta alla guida della sua cittadina con una vittoria schiacciante della lista Pratola Bellissima, sbarazzandosi dell’avversario Alfonso Fabrizi con la lista Pratola Città Futura. Sono state 3.077 le preferenze per la Di Nino (72%), invece 1.115 quelle per Fabrizi (27%). I votanti complessivi 4.337.

Quindi nuovo Consiglio comunale composto dalla lista PRATOLA BELLISSIMA con 8 seggi più il sindaco: Chiara Cavallaro 703, Paolo Di Bacco 649, Antony Leone 580, Nunzio Tarantelli 483, Sandra Puglielli 423, Fabiana Donadei 413, Marialaura Iacobucci 297, Adele Leombruni 259 (restano fuori Aldo Di Bacco 257, Piero Di Cioccio 256, Marianna Palombizio 249, Luciano leopardi 159). In minoranza la lista PRATOLA CITTA’ FUTURA con 4 seggi composti da: Alfonso Fabrizi (candidato sindaco non eletto), Vincenzo Margiotta 377, Lucia Margiotta 253, Caterina Di Simone 251.

A Campo di Giove testa a testa al fotofinish per i candidati sindaco, dove a spuntarla è Michele Di Gesualdo con la lista Le Ali per Campo che con il 51,49% (293 voti) si è imposto sull’ex vicesindaco Stefano Di Mascio fermatosi al 48,51% (276 preferenze).

Nuovo consiglio comunale anche qui, composto dalla lista LE ALI PER CAMPO con 7 seggi: Mattia Del Mastro 49, Manuela D’Amico 46, Matteo Di Marzio 40, Domenico Ciccone 38, Paolo Di Loreto 34, Marco De Vincentiis 32, Matteo De Chellis 25 (esclusi Marco Del Mastro 15, Anthony Jason Conza 5). Opposizione formata dalla lista INSIEME PER CAMPO DI GIOVE con 3 seggi: Stefano Di Mascio (candidato sindaco), Antonio Tarulli 77, Donatella Capaldo 38.