Morto l’edicolante colto da malore

SULMONA – Non ce l’ha fatta Fabrizio Colantonio. L’edicolante di piazza XX Settembre è deceduto dopo più di due settimane dall’incidente, avvenuto lo scorso 24 febbraio.

Il 51enne era stato colto da un aneurisma mentre era alla guida della sua Lancia Y e, dopo aver perso conoscenza e il controllo dell’automobile, aveva divelto un segnale stradale piombando su una utilitaria in sosta. Le sue condizioni erano apparse subito gravi ed era stato portato in elisoccorso all’ospedale dell’Aquila

Riservato e abbastanza timido, Colantonio aveva ereditato il posto di Gabbrio, che aveva creato quella strana edicola in un “cunicolo” tra palazzi antichi.
Per molto tempo la sua edicola è stata un punto di riferimento anche per associazioni, cittadini e realtà locali che intendevano comunicare con i giornalisti e più in generale con i mezzi di comunicazione,  e, prima dell’avvento di mail e social.

Proprio il suo garbo viene ricordato nei fiori lasciati davanti l’edicola chiusa.