Fughe dagli uffici comunali di Pacentro, il sindaco di nuovo nel mirino

PACENTRO – Scatta il fuggi-fuggi dagli uffici comunali di Pacentro, tra richieste di trasferimenti, rinunce e mobilità.

La denuncia arriva dalla minoranza, che dopo una serie di interrogazioni senza risposta, si rivolge direttamente al sindaco Guido Angelilli, attraverso una lettera aperta alla cittadinanza.

“Cari Concittadini ci corre l’obbligo di informarvi in maniera del tutto trasparente della particolare situazione che stiamo vivendo a livello amministrativo – scrivono i consiglieri di opposizione – tra mobilità interne e rifiuti d’incarico, all’interno del comune di Pacentro stiamo assistendo ad un vero e proprio fuggi fuggi di vari responsabili di uffici chiave, con importanti perdite,in termini di professionalità, di eccellenti funzionari, a tutto vantaggio di altre amm.ni comunali, che conoscendo le indiscusse professionalità hanno provveduto immediatamente ad accaparrarsele (segretaria, responsabile settore finanziario e vari tecnici assunti a tempo determinato). L’ amministrazione “trasparente” come si è spesso auto definita la nostra, dovrebbe dare conto di queste defezioni alla cittadinanza, perché è evidente che si avverte un sintomo di malessere. Vorremmo cercare di capire i motivi che hanno indotto importanti figure professionali ad abbandonare il nostro comune. Lo chiediamo perché questo è il momento meno opportuno per la macchina burocratica di privarsi di funzionari capaci. Purtroppo avremmo voluto chiedere spiegazioni in tal senso attraverso una interrogazione, ma non avremmo avuto alcuna risposta, come le altre. Per questo stimoliamo il sindaco a dare una risposta a tutti i cittadini in merito alla situazione rappresentata e gli chiediamo: Cosa sta succedendo a Palazzo La Rocca? Come mai tutti insieme hanno avuto la necessità di cambiare ambiente lavorativo? C’è qualcosa di cui i cittadini devono essere informati? Queste sono le domande che ci siamo posti e alle quali cercheremo di trovare risposte al più presto”.