Appuntamento a Scanno con Barbara Bennett Woodhouse, autrice del libro capolavoro sui bambini di Scanno

SULMONA – Per la prima volta in Italia il pubblico incontra ufficialmente la docente universitaria e avvocato dei diritti dell’infanzia, Barbara Bennett Woodhouse, autrice del magistrale volume Ecology of Childhood (New York University Press, gennaio 2020), frutto di oltre dieci anni di studio di cui otto trascorsi sul campo, a Scanno.

L’appuntamento è domenica 31 ottobre, alle 18.30, nel salone dell’asilo “Buon Pastore” (via Don Bosco, 4) a Scanno (AQ) per la presentazione del libro e per conoscere di persona l’autrice di questo progetto di ricerca iniziato nel 2007, incentrato sul benessere dell’infanzia, finanziato dall’Istituto universitario europeo di Fiesole e dall’Emory University di Altlanta (Georgia, USA) e culminato nella pubblicazione del magistrale libro di oltre 300 pagine costellate di riferimenti ed encomi alla comunità scannese.

«Il benessere dei bambini è influenzato oltre che dai genitori o dai caregivers primari, anche dalla comunità nella quale sono inseriti, come sostiene la Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia (1989); ma il loro benessere è anche una cartina tornasole della qualità della società in generale», afferma BarbaraBennett.

Nel corso dell’incontro – che sarà interamente in italiano – saranno lette alcune delle pagine del libro che riguardano in modo particolare la comunità di Scanno, tradotte per l’occasione dalla curatrice dell’evento, Silvia Mosca, dell’associazione culturale “La Foce” che redige da settantasette anni l’omonimo giornale, il più antico periodico d’Abruzzo. La giovane redattrice presenterà e modererà gli interventi degli invitati: il sindaco di Scanno Giovanni Mastrogiovanni, l’assessore alla cultura Francesco Rotolo, il presidente dell’associazione “La Foce” Pasquale Caranfa, il professore ordinario di Sociologia alla “Sapienza” Università di Roma Paolo De Nardis (video-intervento).

«Finalmente ho l’occasione di rendere note e condividere di persona le riflessioni a cui sono giunta sulla comunità del piccolo borgo del centro Italia, Scanno, che ho preso da termine di confronto per così tanto tempo con la comunità di Cedar Key, in Florida. È un evento molto significativo per me» conclude la Professoressa, cresciuta in un piccolo paese nello stato di New York, residente in Florida e ormai scannese d’adozione.