Nasce il Cammino del Sentiero della libertà percorribile tutto l’anno

SULMONA – “Il Sentiero della Libertà non si è mai fermato e abbiamo lavorato per renderlo fruibile ogni giorno dell’anno”.

Così Maria Rosaria La Morgia, presidente dell’associazione “Il Sentiero della Libertà” ha presentato il Cammino del Sentiero, inaugurato sabato mattina davanti ai cancelli del Campo 78 di Fonte d’Amore, a Sulmona.

Il progetto “Cammino del Sentiero della Libertà” è nato circa un anno fa con lo scopo di rendere il sentiero percorso dai prigionieri alleati che fuggivano dal Campo di concentramento di Fonte d’Amore (Campo 78) verso la libertà, fruibile da chiunque durante tutto l’anno. Il Cammino del Sentiero della Libertà verrà inserito nei cammini abruzzesi, riconosciuti dalla Regione Abruzzo e nell’Atlante nazionale dei Cammini previsto dal Miur nel 2015.
A sostenere l’iniziativa, con il lavoro di tracciamento del Cammino, anche la sezione sulmonese del Club Alpino Italiano. Il percorso sarà segnato da cartelli informativi sui fatti che hanno caratterizzato determinati luoghi. “E’ un percorso che ha sempre raccontato la storia camminando – ha precisato La Morgia – stiamo creando una sorta di libro diffuso, camminando si conosce meglio la storia e la natura e si guarda al futuro”.
L’itinerario del Cammino è stato presentato da Graziano Litigante e Roberto Bezzu, che per il Cai si è occupato di tracciarlo. A nome della Comunità del Parco nazionale della Maiella è intervenuta Tiziana Di Renzo, neoeletto sindaco di Lama dei Peligni e vice presidente della Comunità.