Guarda il cielo e conta le stelle: musica, arte e poesia con l’Associazione Giovanni Paolo II di Bussi sul Tirino

SULMONA – “Domenica 29 agosto a partire dalle 0re 21 e nel pieno rispetto della normativa Anticovid, il cortile dell’Episcopio della Diocesi di Sulmona-Valva , nell’ambito delle iniziative di “Ora viene il Bello”- guarda il Cielo e conta le Stelle -sarà splendido scenario di uno spettacolo tra musica,arte e poesia che avrà come attesi protagonisti i componenti l’Associazione Giovanni Paolo II di Bussi sul Tirino.

L’iniziativa ,promossa dall’Ufficio Nazionale per la Pastorale del Tempo libero, turismo e sport,in stretto raccordo con gli Uffici della Diocesi sulmonese,sarà una ulteriore tappa di un percorso entusiasmante iniziato il 1* giugno scorso a Pratola Peligna con la notte dei Santuari e che per l’intera estate ,attraverso Adirazioni Eucaristiche,cammini di gruppo, passeggiate in bicicletta ,spettacoli culturali ,momenti di raccoglimento e preghiera ,ha coinvolto tutto il vasto territorio Diocesano e ha registrato una nutrita presenza di partecipanti.

Tornando all’appuntamento di Domenica 29 ,va subito detto che sarà una ” soire’e” variegata e composita con il Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi giullare di Dio, l’Ave Maria no Morro degli abitanti delle ” favelas” di Rio de Janerio, brani di Leonard Cohen per proseguire con le musiche intramontabili di F.Chopin eseguite al solo pianoforte e di Giuseppe Verdi. Non mancherà un repertorio più ” leggero” con canzoni dei Pooh,di Simon e Karfunkel e di Altri Autori celebri.

L’angolo della poesia sarà dedicato a Dante Alighieri per il 700* anno della sua morte.

Un momento di commozione e ricordo sarà riservato a Gino Strada fondatore di Emergency,un “eroe” del nostro tempo recentemente scomparso.

Insomma,l’associazione bussese, nata qualche anno fa per volontà dei fratelli Enrico,Antonello e Nada Ferreri ,raccogliendo il messaggio di Papa Karol Wojtyla, fin dai suoi inizi si è sempre adoperata per avvicinare quante più persone possibili al pensiero di San Giovanni Paolo II e impegnata

con atti concreti, con Uomini e Donne che si battono per il rispetto e la difesa dei diritti umani,della libertà religiosa,del volontariato e delle solidarietà”. ( E.B.)