Pari retribuzioni tra uomini, Scoccia e Paolucci presentano il disegno di legge

SULMONA – Questa mattina è stato presentato, nella sede di piazza Unione a Pescara della Regione Abruzzo, Il progetto di legge “Disposizioni per colmare il differenziale retributivo di genere” dai Consigliere Regionali Marianna Scoccia e Silvio Paolucci
“Un progetto di Legge importante, 21 articoli di Legge interamente a sostegno delle donne per cercare di superare quel gap salariale che connota, purtroppo tutt’oggi, l’inquadramento lavorativo di uomini e donne” Esordisce così il Consigliere Regionale Marianna Scoccia in relazione al progetto di Legge presentato assieme al collega Silvio Paolucci. “Oggi in Abruzzo, a titolo esemplificativo, il reddito annuo medio, a parità di mansione, è di circa 13000 euro per le donne e di 21000 euro per gli uomini: una condizione di disparità non più sostenibile né tollerabile: questo progetto di Legge è orientato proprio al superamento delle molteplici condizioni di disparità lavorativa di genere” Continua il Consigliere Scoccia
“Il progetto di legge prevede Benefici e sgravi a favore delle Aziende che assumeranno donne con contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato, servizi di formazione finalizzati all’acquisizione di nuove competenze da parte delle assunte, premialità per le medesime imprese, nella forma di punteggio aggiuntivo, ai fini della valutazione dei progetti presentati nell’ambito di avvisi e bandi regionali; Inoltre questo progetto di legge sostiene il reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittime di violenza prese in carico dai centri antiviolenza e favorisce altresì l’integrazione sociale e lavorativa delle donne con disabilità senza dimenticare la conciliazione dei tempi di vita e lavoro prevedendo buoni e voucher per il pagamento del servizio di baby-sitting e per la figura del care-giver”
“Queste solo alcune delle misure inserito in questo progetto di legge, più che mai attuale, in riferimento al quale attendo, unitamente al collega Paolucci, l’appoggio dell’intera assise Regionale” Conclude Scoccia