Il 30 giugno sciopero generale dei servizi ambientali, Cogesa: possibili disservizi

SULMONA – Mercoledì 30 giugno le segreterie nazionali di Fp Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti hanno proclamato lo sciopero generale del comparto di igiene ambientale.

È in corso una trattativa e non si esclude il rinvio della giornata di mobilitazione, ma vista la proclamazione ufficiale, intendiamo avvertire i cittadini e i Soci dei possibili disservizi che si potrebbero creare.

Come Società di servizi pubblici siamo comunque tenuti a garantire una serie di prestazioni indispensabili, come stabilito dall’articolo 8 dell’allegato 10 al Contratto collettivo nazionale dei servizi ambientali.

La raccolta dei rifiuti, dunque, dovrà essere garantita nelle scuole, nelle mense pubbliche e private di enti assistenziali; negli ospedali, case di cura, comunità terapeutiche; ospizi, centri di accoglienza, orfanotrofi; stazioni ferroviarie; caserme; carceri.

La pulizia sarà, inoltre, effettuata lo stesso nei mercati; nelle aree di sosta attrezzate; nelle aree di grande interesse turistico museale in misura non superiore al 20% delle aree dei centri storici così come individuate dai piani regolatori dei Comuni.

Seguiranno eventuali aggiornamenti sull’evolversi della situazione e vi terremo aggiornati nel caso in cui lo sciopero dovesse essere rinviato o annullato.