Immobili da valorizzare in centro storico: il Comune chiama Casa Santa, Provincia e Diocesi

SULMONA – Prosegue la progettazione per la valorizzazione del centro storico di Sulmona con il coinvolgimento dei principali portatori d’interesse.

Si è tenuto ieri l’incontro con gli interlocutori di interesse pubblico per la presentazione e prima condivisione delle linee progettuali. Presenti il sindaco Annamaria Casini, gli assessori Salvatore Zavarella, Angelo D’Agostino e Manuela Cozzi, il dirigente Franco Raulli, il vescovo Michele Fusco, il presidente Asp2 Casa Santa dell’Annunziata Armando Valeri, per la Provincia dell’Aquila il presidente Angelo Caruso e il consigliere Andrea Ramunno.

E’ stata presentata l’analisi condotta dagli architetti Luigi La Civita e Raffaele Giannantonio, che hanno illustrato anche gli indirizzi per la prossima definizione delle azioni da sviluppare. “Gli attori coinvolti sono proprietari di immobili importanti e strategici da valorizzare in modo sistemico all’interno di un unico disegno di riqualificazione della città storica, per renderli  meglio fruibili sotto il profilo urbanistico, sociale e culturale anche ai fini del complessivo rilancio turistico – afferma il sindaco Annamaria Casini – Avere il contributo concreto e la disponibilità a sostenere questo progetto strategico per Sulmona in un percorso comune e concertato sin da queste prime battute è importante perché così davvero sarà una proposta corale dal basso. Proseguiranno gli incontri nei prossimi giorni con gli altri portatori d’interesse, come l’Ater e gli altri comparti privati”.