Castelvecchio e Roccaraso in zona rossa

SULMONA – L’Abruzzo resta arancione e due Comuni dell’interno diventano rossi. Castelvecchio e Roccaraso.

La scelta è legata alla pressione ospedaliera che non solo non diminuisce, ma registra nuovi record negativi delle occupazioni dei posti letto, nonostante l’indice Rt sia sceso da 1,13 a 0,96.

La diffusa presenza delle varianti, quella inglese in particolare, produce quadri clinici più gravi, che sono alla radice del numero così alto di ricoveri. Il Presidente Marsilio ha alla firma una nuova Ordinanza (che sostituisce le n.11 e 12), elaborata a seguito della riunione dell’Unità di Crisi e del conseguente monitoraggio al quale viene costantemente e dinamicamente sottoposto il territorio regionale. Le massime restrizioni della zona rossa, a partire da domenica 7, entrano in provincia di Pescara i comuni di Castiglione a Casauria e Torre de’ Passeri, e in provincia dell’Aquila i comuni di Cagnano Amiterno, Capitignano, Castelvecchio Subequo, Ovindoli, Pizzoli e Roccaraso.

Per le scuole, entro la prossima settimana sarà completata la vaccinazione del personale scolastico. Il Presidente Marsilio ha di nuovo sollecitato il Ministro Speranza (che è stato ‘sentito’ per l’Ordinanza) e il nuovo Commissario Figliuolo ad autorizzare la vaccinazione degli studenti maggiorenni.