Carcere, via ai vaccini agli agenti e già consegnati quelli per i detenuti

SULMONA – Dopo aver impegnato alcuni giorni per organizzarla al meglio partirà domani, a partire dalle ore 15.00, la vaccinazione per il personale della Casa di reclusione di Sulmona.
Ad annunciarlo è Mauro Nardella componente della segreteria  regionale Uil Pubblica Amministrazione  e confederale CST UIL Adriatica Gran Sasso.
Saranno complessivamente 207 sui 600 assegnati i vaccini da somministrare al personale  e che, lo ricordo,  è quello che fa capo all’Astrazeneca.
Le iniezioni saranno effettuate presso l’Ospedale civile di Sulmona e riguarderanno tutti gli operatori penitenziari siano essi poliziotti  che facenti al  comparto Funzioni Centrali. Poi sarà la volta dei detenuti le cui vaccinazioni saranno praticate successivamente direttamente in carcere (anche se in mattinata l’Esercito ha consegnato alla direzione del carcere le dosi loro riservate )
“La speranza ora resta quella di rimediare ai grossi danni fatti dal Covid in ambito penitenziario attraverso l’immunizzazione di tutti gli attori. Pratica, quest’ultima, che Nardella da sempre  ha definito la sola in grado di restituire serenità ad un ambiente che per la sua peculiarità avrebbe rischiato di rappresentare una vera e propria bomba ad orologeria qualora non fosse stata praticata subito”, dice Nardella.