Scuole, in attesa dei banchi ecco il tetris degli alunni

SULMONA – E’ stata deliberata dalla Giunta oggi la nuova dislocazione delle sedi scolastiche in città, articolate secondo le norme e le misure di sicurezza anticovid vigenti per consentire la regolare riapertura del nuovo anno scolastico prevista il prossimo 24 settembre in stretta collaborazione con le dirigenti scolastiche cittadine.
La scuola media “Capograssi”, fresca di lavori di adeguamento sismico, ospiterà anche gli alunni delle scuole primaria “Masciangioli” e dell’infanzia “Collodi”.
Gli studenti della “Serafini”, la cui sede in via Volta sarà interessata dai lavori che cominceranno a breve, sarà ospitata nell’ex convento Sant’Antonio di viale Mazzini, che lo scorso anno accolse i ragazzi della “Capograssi”.
Nella “Lola Di Stefano” saranno utilizzate 4 aule al primo piano, a causa della dimensione dei locali al piano terra non idonea alle norme anticovid.
Sei classi della “Lombardo Radice” si trasferiranno nell’immobile situato in Contrada San Nicola, mentre le altre restano nella sede di via Marcante, dove sono stati eseguiti i lavori per rendere più ampie le aule.
Due locali al primo piano della primaria “Celestino V” di Bagnaturo saranno utilizzati per attività ludico ricreative degli alunni.
Per gli altri istituti, invece, resta quanto disposto per lo scorso anno.

“Sarà questa la geografia delle sedi scolastiche che potrà consentire il rientro in sicurezza degli studenti il prossimo 24 settembre, nel rispetto di tutte le misure di sicurezza anticovid. Stiamo affrontando una situazione di emergenza sanitaria non facile e ringrazio tutti coloro che in questi mesi hanno lavorato intensamente per far sì che la dislocazione delle sedi fosse pronta per l’inizio del nuovo anno scolastico. Un grazie ai dirigenti scolastici e alle famiglie per la collaborazione in un momento così difficile che noi tutti stiamo vivendo.

Stiamo proseguendo i lavori in sinergia per arrivare pronti al 24 settembre, coniugando le esigenze dovute al rispetto delle norme per la sicurezza sismica e quelle anticovid – afferma l’assessore Salvatore Zavarella – Non è stato facile, ma il lavoro di squadra è fondamentale in questi casi per raggiungere l’obiettivo.
Ci stiamo occupando anche del trasporto pubblico, per adeguarlo alle nuova dislocazione delle sedi scolastiche. Ieri abbiamo presentato i lavori di adeguamento sismico sulla scuola Capograssi – conclude – continueremo a lavorare al fine di consentire il completamento di tutti gli interventi per gli altri istituti”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0