Cogesa, i sindaci votano per il passaggio al cda

SULMONA – Il Controllo Analogo, superando la precedente deliberazione, delibera il passaggio da una governance di tipo Amministratore Unico ad una governance plurale di tipo CDA e, pertanto, demanda all’assemblea dei soci la scelta del numero dei membri del CDA e dei componenti. “Questo passaggio è fondamentale per la pace non solo societaria che permetterà al Cogesa di riprendere il suo percorso virtuoso a favore della compagine sociale, ma soprattutto auspico che la decisione presa dai 49 sindaci presenti sia fondamentale per ristabilire quel clima di dialogo e di sereno confronto indispensabili per il futuro di questo territorio” Lo afferma il sindaco Annamaria Casini.  L’assessore comunale alle Partecipate Stefano Mariani a margine dell’assemblea ha comunicato ai sindaci presenti la conclusione dei lavori sul bilancio integrato con i dati scaturiti dalle perizie realizzate da professionisti incaricati che verranno asseverate presso il tribunale a settembre, per misure anti covid, e dunque solo allora potranno essere allegate ufficialmente ai documenti di bilancio per il deposito.  L’assemblea dei soci si riunirà dunque presumibilmente a ottobre per l’approvazione del bilancio e solo a seguire si esprimerà sul rinnovo dell’organo amministrativo. 
L’epilogo della questione mostra come l’accordo sia stato trovato, nonostante i maldestri tentativi di Pd e centrodestra di confondere le carte e nonostante il sindaco di Pacentro, Guido Angelilli, oggi in una conferenza stampa (con cara un’ora prima del controllo analogo) si sia affrettato a mettere le mani avanti per smentirlo.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0