41 casi di Coronavirus in città e la paziente “0” deceduta: + 75 casi in Abruzzo

SULMONA – 41esimo caso di Coronavirus in città. Si tratta di una dipendente della clinica San Raffaele e dunque sempre riconducibile al focolaio.
Intanto, è deceduta la “paziente zero” della struttura, l’anziana di 75 anni, originaria di Teramo, che era stata presa in carico nella clinica lo scorso 10 marzo dopo un ricovero presso l’ospedale di Bergamo. La donna era passata anche per l’ospedale di Sulmona, prima in pronto soccorso e poi in ginecologia. Ieri è morto nell’ospedale dell’Aquila anche un 88enne di Prezza che era uscito dalla clinica nei giorni scorsi.

Anche in Abruzzo la curva continua a crescere, con più 75 casi, dopo la fase stanziale dei giorni scorsi.  Dall’inizio dell’emergenza sono stati registrati 1703 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo. Rispetto a ieri si registra un aumento di 75 nuovi casi. 347 pazienti sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (61 in provincia dell’Aquila, 71 in provincia di Chieti, 126 in provincia di Pescara e 89 in provincia di Teramo), 67 in terapia intensiva (12 in provincia dell’Aquila, 15 in provincia di Chieti, 29 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), mentre gli altri 1006 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (81 in provincia dell’Aquila, 172 in provincia di Chieti, 427 in provincia di Pescara e 326 in provincia di Teramo). Dei 75 casi positivi al Covid 19 registrati oggi, 5 fanno riferimento alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 8 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 28 alla Asl di Pescara e 34 alla Asl di Teramo. Il dato riguarda la presa in carico dei pazienti e non coincide necessariamente con la loro residenza anagrafica, in quanto ci sono pazienti residenti in una provincia che sono in cura in una diversa Asl provinciale. 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0