Annunziata, Comune e Casa Santa trovano accordo sulla gestione

SULMONA – Arriva dopo anni l’atteso accoro tra Comune e Asp 2 (Casa Santa dell’Annunziata) sulla gestione dell’omonimo complesso monumentale.

A renderlo noto è il Presidente dell’ex Casa Santa, Armando Valeri. Con la sottoscrizione della convenzione si apre quindi una sorta di co-gestione di Palazzo Annunziata, tra i due enti coinvolti, sulla base di una calendarizzazione annuale degli eventi e delle proposte culturali. Inoltre, l’Asp n.2, anche in concomitanza del settecentenario dell’ istituzione della Casa Santa dell’Annunziata, che cadrà appunto nel 2020, è al lavoro per costituire un proprio ente di gestione dotato di un autonomo ed indipendente organismo scientifico e di controllo dove siederanno esponenti del mondo sociale e culturale del nostro territorio, con il compito di valorizzare al meglio possibile il principale complesso monumentale di Sulmona mediante l’organizzazione, per almeno di centoventi giorni all’anno (come previsto nella convenzione sottoscritta), di eventi di primario interesse e richiamo. Il costituendo organismo sarà permanente, dotato di proprio regolamento di organizzazione, i cui componenti saranno individuati dal Cda di Asp n.2, dal Comune di Sulmona e dalla Curia Vescovile. Ma Comune ed ex Casa Santa hanno inteso destinare anche una quota vincolata per il miglioramento e alla valorizzazione degli impianti del complesso monumentale con ciò garantendosi dunque un ammodernamento ed un potenziamento degli spazi del complesso monumentale così fruibili per tutto l’arco dell’anno. A ciò si aggiunge il prossimo intervento già disposto dal Mibact, volto anche al consolidamento delle strutture. La Giunta Comunale dal canto suo, con delibera numero 239 di ieri 12 dicembre, ha approvato lo schema di atto transattivo e ha stabilito di destinare 40.000,00 euro come atto dovuto a titolo di transazione ed euro 50.000,00 per la durata del contratto (10 mila euro ogni annualità). “Con la sottoscrizione della convenzione e con gli introiti che essa garantirà all’ente si chiude la prima fase dell’azione amministrativa compiuta dal Cda che presiedo, volta essenzialmente al completo risanamento dei conti dell’Azienda, che ad oggi può realmente e finalmente essere ritenuta quale ente solido e con buone prospettive per il prossimo futuro. Proprio in relazione alla programmazione futura su essa si incentrerà la seconda fase dell’azione amministrativa che tenterà di centrare gli obiettivi che presto saranno resi noti nello specifico ma che sin d’ora, può anticiparsi, consisteranno nell’apertura di una comunità alloggio, di un centro diurno per anziani e di attività sportivo- ricreative per diversamente abili”- annuncia il Presidente Asp, Armando Valeri, ringraziando Cda, sindaco di Sulmona e uffici comunali di Palazzo San Francesco. Per Valeri “la sottoscrizione della convezione rappresenta un risultato importante non solo per l’Asp n.2 ma per l’intera comunità della città di Sulmona”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0