Palazzo Mazara abbandonato, il Comune condannato a pagare e a liberarlo dai piccioni

SULMONA – Il Comune condannato su palazzo Mazara a “provvedere entro 15 giorni alla pulizia e disinfestazione delle aree di sua proprietà e all’apposizione di dissuasori o altri sistemi di protezione idonei ad impedire l’accesso di volatili o altri animali nelle aree stesse”. La sentenza emessa ieri fa riferimento alla vicenda di Palazzo Mazara, chiuso da oltre due anni, e finito nel più completo abbandono. L’avvocato Vincenzo Colaiacovo, che vive in un’ala del palazzo, aveva avviato la causa. Il Tribunale ha condannato il Comune al pagamento di 50 euro per ogni giorno di ritardo e al pagamento delle spese della fase del reclamo. Il palazzo è chiuso dal 18 gennaio del 2017, con i piccioni che entrano liberamente da quattro finestre lasciate aperte.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0