Attivate le borse di studio della Regione intitolate a Fabrizia Di Lorenzo

SULMONA – Due borse di studio, dal valore complessivo di 5000 euro, da erogare a studenti meritevoli in condizioni di difficoltà economica che intendono proseguire gli studi dopo il diploma presso l’Università dell’Aquila. Il comitato Insieme per Fabrizia e la Regione Abruzzo hanno illustrato questa mattina tutti i dettagli del progetto che mira ad agevolare la permanenza nel Centro Abruzzo dei giovani ma anche a puntare sulla cultura per contrastare ogni forma di violenza e indifferenza, valori lontani dalla personalità della giovane sulmonese morta a Berlino, che nella sua vita è stata più volte esempio di altruismo. Le due borse di studio, dal valore di 2500 euro ciascuna, saranno assegnate a due studenti del quinto anno del Liceo Vico di Sulmona. Possono partecipare al bando gli studenti che intendono iscriversi all’Università degli studi dell’Aquila (indirizzo umanistico-linguistico), che avranno riportato un voto da 80 a 100, con reddito familiare più basso. La valutazione sarà eseguita da apposita commissione che prenderà in considerazione l’iscrizione all’Università degli studi dell’Aquila, il merito e la condizione economica. La domanda si può presentare da lunedì fino al 31 luglio in carta semplice indirizzata a “Comitato insieme per Fabrizia di Lorenzo onlus” via Arabona 47 b Sulmona oppure tramite mezzo postale. “Queste borse di studio portano con sé una serie di valori e di riflessioni”- è intervenuto il Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio- assicurando l’impegno a portare avanti l’iniziativa anche nei prossimi anni, fermo restano la volontà dei suoi successori. Il bando è stato presentato dalla Presidente del comitato Giovanna Frattaroli, la madre di Fabrizia Di Lorenzo, dal Dirigente Scolastico del Polo Ovidio Caterina Fantauzzi e dalla professoressa Annamaria Iervolino.

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0