Diabetologia di nuovo al collasso, 2 sole infermiere per 35 visite al giorno e 4mila l’anno

SULMONA. Solo due infermiere per una media di 35 visite giornaliere e oltre 4.000 l’anno e ritardi nella fornitura e nella sostituzione di strumenti (microifusori) per il controllo glicemico scaduti di validita’ e di garanzia. L’associazione peligna diabetici, presieduta da Salvatore Del Boccio, torna enunciare disagi e disservizi per gli utenti, costretti ad avere a che fare con le solite peripezie.

”Denunciamo un ritardo di oltre 120 giorni tra richiesta e arrivo del materiale – Del Boccio – non ritiene giusto che i pazienti debbano muoversi in proprio, nei labirinti burocratici dell’ospedale, per risolvere i problemi, sostituirsi a chi e’ preposto, soprattutto non devono elemosinare il diritto alla salute e non devono sentirsi debitori verso la gentilezza dell’impiegato di turno che per grazia ricevuta accelera la pratica”. L’associazione lamenta ancora la carenza del personale sanitario, solo due infermiere, per una media di 35 visite giornaliere e oltre 4.000 l’anno.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0