Solo prodotti tipici sui tavoli della Giostra, la Fiesa rinnova la raccomandazione

SULMONA – Prodotti tipici e tradizioni locali. Alla vigilia della Giostra cavalleresca la Fiesa Confesercenti torna a raccomandare il chilometro zero sui piatti in preparazione nelle cucine dei borghi e sestieri.

“Un’area vocata al turismo artistico e culturale non puo’ prescindere da una necessita’ di crescita economica legata alle evidenti potenzialita’ in questi settori, proprio perche’ ha in se’ un immenso patrimonio di tradizioni produttive agroalimentari – dicono – Ma, nonostante tutto, nonostante il loro livello di eccellenza qualitativa, i prodotti tipici alimentari restano confinati in un’area limitata di consumo”- sottolineano dalla Fiesa che ripropone e raccomanda alla Giostra Cavalleresca di Sulmona ed ai Sestieri e Borghi di operare per la valorizzazione dei prodotti tipici e tradizionali, quali percezioni di qualita’ lungo l’intera filiera agroalimentare e possibilita’ di sviluppo del mercato interno.